febbraio 05 2021 0Comment

L’edilizia dopo il covid-19: aumenteranno i prefabbricati

Che cosa comporterà il covid-19 per l’edilizia mondiale? L’americana Research and Markets, la più grande società che tratta ricerche di mercato, ha messo a punto uno studio che cerca di prevedere come la pandemia da coronavirus impatterà sul settore delle costruzioni. In particolare, lo studio si concentra sull’edilizia prefabbricata e le sue dinamiche di mercato per il periodo 2019-2025. Lo studio offre aspetti sia della domanda sia dell’offerta e arriva a una conclusione: a livello mondiale il mercato delle costruzioni prefabbricate dovrebbe crescere a un Cagr di oltre l’8% nel periodo 2019-2025. Il Cagr è il tasso di crescita annuale composto, cioè la percentuale di rendimento che sarebbe necessario per un investimento, se gli utili sono reinvestiti alla fine di ogni anno della durata della vita dell’investimento. In breve: è l’indice che segnala un rendimento che è spalmato nel tempo.

Secondo questo studio, è probabile che il mercato delle costruzioni prefabbricate cresca in modo significativo a causa dell’aumento dello sviluppo delle infrastrutture e della crescita nei settori residenziale e commerciale. Le case prefabbricate, infatti, costano meno e possono essere costruite in minor tempo: due fattori che dovrebbero influenzare positivamente il mercato, in particolare a Est del mondo, a causa della crescente popolazione della classe media e della rapida urbanizzazione.

Lo studio sottolinea come gli edifici prefabbricati siano efficienti dal punto di vista energetico e altamente sostenibili. La crescente consapevolezza degli sprechi di energia nel settore delle costruzioni ha spinto committenti e costruttori ad adottare sempre più il concetto di edifici verdi: tecnologie che dovrebbero rafforzarsi, specialmente nelle regioni sviluppate.

Analogo sviluppo dell’edilizia prefabbricata dovrebbe interessare gli edifici commerciali per gli stessi fattori. Questa tipologia di edifici ha dimostrato di essere durevole come per le costruzioni tradizionali, ed è inoltre progettata per resistere al pesante uso quotidiano delle strutture pubbliche. Una parentesi della ricerca riguarda il calcestruzzo, che aiuta ad aumentare l’efficienza energetica dell’intero edificio. I vantaggi offerti dal calcestruzzo utilizzato, aggiungono i ricercatori, probabilmente aumenteranno la domanda di edifici prefabbricati. Anche i prodotti a base di legno, come travetti, colonne e strutture per pareti e pavimenti offrono una buona resistenza e sono leggeri. Fattori che, probabilmente, stimoleranno la domanda di case prefabbricate in legno.

[fonte: youtradeweb]